Buone Pratiche

Diamo il nostro contributo nel vivere quotidiano, i primi ad agevolare il cambiamento verso un Economia Circolare siamo noi consumatori!

Incominciamo dalla riduzione dei rifiuti in diverse situazioni della nostra quotidianità:

AL LAVORO:

Sia in ufficio che a casa, dare la priorità alla comunicazione e-mail, anziché fax o posta. Stampa solo le pagine che ti servono e usa l’opzione “recto-verso” sulla tua stampante.

Ricordarsi di restituire le cartucce vuote alla società fornitore da ricaricare. Oltre a rispettare l’ambiente, questa azione su piccola scala genera attività e aiuta a creare nuovi posti di lavoro.

In ufficio, porta la tua tazza per il tuo tè! In questo modo risparmierai riempiendo il cestino della carta straccia con bicchieri di plastica.

Perché non tenere la carta per ufficio usata in un cassetto in modo da poterla riutilizzare per le bozze?

Scegli con cura le forniture per ufficio , dando priorità alla cancelleria ricaricabile o riutilizzabile, ai materiali riciclati o riciclabili e ai prodotti che hanno un marchio ecologico europeo!

Pensa a comprare caffè o tè in un grande pacchetto piuttosto che in piccoli pacchetti; produrrai meno rifiuti e risparmierai denaro.

Pensa di dare un’assistenza elettronica usata alle associazioni, che possono dargli una seconda vita.

DURANTE I PASTI:

Scegli di cucinare con cibi freschi ; in questo modo mangerete in modo sano e risparmierete un sacco di rifiuti di imballaggio rispetto a un pasto preconfezionato.

Ricordarsi di utilizzare quei prodotti che hanno una data di scadenza breve . Prendendo più cura dei prodotti deperibili, ad esempio, mettendo i prodotti con una data di scadenza breve sul lato anteriore del frigorifero o dell’armadio è un modo semplice per tutti di ridurre la produzione di rifiuti.

Riempi una brocca di acqua corrente! Potrai risparmiare i soldi che avresti speso per l’acquisto di un pacchetto di acqua in bottiglia e limitare la quantità di plastica sprecata!

Quando vai a fare un picnic, porta con sé contenitori ermetici per cibo, fiaschi e posate di tutti i giorni . In questo modo alla fine del picnic rimangono meno spazzatura, che ovviamente saranno gettati nel cestino più vicino, o meglio portati a casa per la separazione e lo smaltimento.

SHOPPING:

Scegli prodotti dotati di etichette ecologiche Le etichette ecologiche europee o nazionali sono certificazioni ufficiali che garantiscono la qualità dei prodotti e il loro impatto ridotto sull’ambiente durante tutto il loro ciclo di vita. Diverse centinaia di prodotti (compresi quaderni scolastici, sacchi per la spazzatura, prodotti per la casa, filtri per il caffè …) sono disponibili con etichette ecologiche, quindi tieni d’occhio!

Scegli prodotti con meno imballaggi ed evita prodotti usa e getta monouso Dal momento dell’acquisto, puoi spesso scegliere un prodotto che genererà meno rifiuti. Risparmierai le materie prime e contribuirai a ridurre l’inquinamento generato dal processo di produzione. Puoi anche risparmiare denaro!

Scegli di acquistare i prodotti alla rinfusa Spesso funziona meno costoso e aiuta a ridurre al minimo i rifiuti di imballaggio. Il packaging rappresenta il 23% del peso dei nostri rifiuti domestici e una parte significativa del volume del tuo cestino.

Acquista in quantità adeguate alle tue esigenze L’ acquisto di una quantità di cibo adeguata alle tue esigenze ti consente di evitare di produrre rifiuti ma anche di impedirti di dover buttare via i prodotti per cui hai pagato, risparmiando

Scegli le borse riutilizzabili per il tuo shopping Le borse monouso dei centri commerciali vengono utilizzate per una media di 20 minuti prima di essere gettate via. Non solo diventano rifiuti molto rapidamente, ma se non vengono smaltiti con cura possono inquinare la campagna e il mare. I sacchetti di plastica che finiscono in mare possono uccidere le tartarughe marine, i delfini o gli squali che li confondono con le meduse e li inghiottono.

Optare per i prodotti eco-riutilizzabili Le ricariche ecologiche sono spesso disponibili per prodotti per la casa, cosmetici e determinati prodotti alimentari.

TEMPO LIBERO:

Risparmia le batterie: a casa, collega i tuoi piccoli elettrodomestici alla rete elettrica o usa batterie ricaricabili … risparmierai anche denaro.

Cerca di evitare acquisti inutili di prodotti , soprattutto in occasione di festività e festività: scopri quali articoli hai davvero bisogno per evitare di comprare troppo cibo, decorazioni e regali

La prossima volta che hai un regalo di compleanno da acquistare, perché non ricevere un regalo “smaterializzato” , come biglietti per uno spettacolo o un concerto nella zona, o un abbonamento, un massaggio, lezioni di cucina … piacere senza sprechi!

A  SCUOLA:

Quando si tratta di acquistare nuovi materiali scolastici, controllare le condizioni della cancelleria e dei materiali rimasti dall’anno precedente, per vedere se possono essere riutilizzati . Per quegli articoli che devono ancora essere acquistati, opta per materiali che hanno un marchio di qualità ecologica o quelli che sembrano durevoli e resisteranno a qualche graffio!

Optare per cancelleria ricaricabile che può essere conservata per lungo tempo.

Al momento della merenda, porta il tuo cibo in una vasca hardware riutilizzabile e la tua bevanda in una fiaschetta.

Aiuta a ridurre gli sprechi di carta scrivendo su entrambi i lati della pagina.

FAI DA TE:

Perché non noleggiare o prendere in prestito il materiale di cui hai bisogno?

Richiedi una raccolta speciale per i tuoi rifiuti pericolosi.

Per qualsiasi rifiuto chimico da lavori fai-da-te, come prodotti per la casa, batterie o illuminazione a strisce … ecc. portarli al più vicino sito di attrazione civica o punto di raccolta.

GIARDINAGGIO:

Perché non assumere gli attrezzi da giardinaggio di cui hai bisogno solo occasionalmenteo prenderli in prestito da un vicino?

Pensa di acquistare un fertilizzante naturale adatto ai metodi di agricoltura biologica. Ancora meglio, inizia il compostaggio a casa e usa il compost come fertilizzante!

A CASA:

Optare per lampadine a basso consumo energetico . Una lampadina a risparmio energetico consuma l’80% in meno di elettricità e dura da 6 a 8 volte di più!

Optare per prodotti durevoli rispetto a quelli usa e getta; creano molto meno sprechi! Alcuni esempi sono la pulizia di panni, rasoi, tazze, penne ricaricabili, batterie ricaricabili … ecc.

Prima di lanciare un oggetto, scopri le associazioni di riutilizzo nella tua zona che potrebbero dare a quell’oggetto una nuova vita!

Scegli di acquistare sapone invece di gel doccia. Con meno imballaggi, il sapone aiuta a ridurre i rifiuti!

Combatti contro lo spreco di carta in eccesso: metti un adesivo “No Junk Mail” sulla tua cassetta delle lettere .

Più del 30% del peso dei nostri cassonetti è composto da rifiuti biodegradabili (rifiuti di cucina, rifiuti da giardino, ceneri … ecc.) Avere un compost per mettere i rifiuti verdisignifica buttare via meno e ottenere un’eccellente fonte di nutrienti per il tuo fiori e orto.

Riutilizzare e riparare il più possibile! Da 13 a 25 kg di apparecchiature elettriche ed elettroniche come frigoriferi, telefoni, computer ecc. Vengono buttati fuori a persona all’anno, tuttavia questi prodotti spesso contengono componenti dannosi come piombo o mercurio e la maggior parte può essere riparata o riutilizzata. Pensa a dare elettrodomestici usati e mobili indesiderati alle associazioni che si incaricheranno di ripristinarli.

Dai una seconda vita ai tuoi vestiti indesiderati consegnandoli a collezioni o associazioni benefiche, o ad amici e familiari.

Acquista pannolini riutilizzabili per il tuo bambino. Fino a quando un bambino raggiunge l’età di 3 anni, il numero di pannolini che usa può variare da 5.000 a 6.000, cioè circa una tonnellata di pannolini sporchi per bambino. Risparmierai una quantità significativa di rifiuti e risparmierai anche denaro.

http://WWW.ECONOMIA-CIRCOLARE.INFO

 

CONTATTACI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: