E-Waste Day 2020: il 14 ottobre Giornata internazionale dei rifiuti elettronici

Dopo il successo ottenuto nel 2019, oggi 14 Ottobre 2020 viene promossa la terza Giornata internazionale dei rifiuti elettronici per promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti elettronici in tutto il mondo.

E-WASTE DAY 2020
Fonte: recyclingproductnews

L’evento, organizzato dal WEEE Forum (l’associazione europea dei Sistemi Collettivi di gestione dei RAEE che riunisce membri da oltre 40 Paesi), punta a sensibilizzare i cittadini di tutto il mondo sull’importanza del corretto riciclo dei rifiuti elettronici.

L’anno scorso sono state coinvolte più di 100 organizzazioni provenienti da quasi 50 paesi diversi in tutto il mondo e hanno organizzato diversi tipi di attività promozionali, che vanno da conferenze e workshop, raccolte scolastiche e per strada, concorsi e campagne sui social media, guide e giochi online. 

Il tema scelto per la terza edizione della Giornata è l’educazione

 Viene utilizzato per evidenziare ai consumatori l’importanza di riparare o smaltire correttamente i propri apparecchi usati con l’obiettivo di aumentare i tassi di riutilizzo, recupero e riciclaggio

 Nel corso della Giornata si svolgeranno in tutto il mondo conferenze a tema, campagne informative, raccolte organizzate di rifiuti elettronici nelle scuole, competizioni sui social media e altri eventi mirati per infondere consapevolezza fra i consumatori e invitarli ad attuare le corrette pratiche di conferimento dei propri rifiuti.

Il tema scelto dagli organizzatori per l’edizione 2020 dell’International E-Waste Day è l’educazione.

Fonte: weee forum.org

I numeri dell’ e-waste nel mondo

Un record di 53,6 milioni di tonnellate metriche (Mt) di rifiuti elettronici è stato generato in tutto il mondo nel 2019, con un aumento del 21% in soli cinque anni, secondo il Global E-waste Monitor 2020 delle Nazioni Unite.

Si stima che entro il 2030 questo numero raggiungerà 74 Mt.

Solo il 17,4% dei rifiuti elettronici globali è stato raccolto e adeguatamente riciclato nel 2019, il che significa che 44,3 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, del valore di 57 miliardi di dollari, sono stati collocati in discarica, bruciati o scambiati illegalmente e trattati in un modo standard, e questo nonostante il 71% della popolazione mondiale sia coperta dalla legislazione sui rifiuti elettronici. 

Ciò si traduce nell’enorme perdita di materie prime preziose e critiche dalla catena di approvvigionamento e causa gravi problemi sanitari, ambientali e sociali attraverso spedizioni illegali di rifiuti nei paesi in via di sviluppo.

I dati del Global E-Waste Monitor rivelano che è l’Asia il continente che ha generato il maggior volume di rifiuti elettronici nel 2019 (circa 24,9 milioni di tonnellate) seguita da Americhe (13,1 Mt) ed Europa (12 Mt), mentre Africa e Oceania hanno generato rispettivamente 2,9 Mt e 0,7 Mt. 

E-waste in Europa

 In Europa, che è leader mondiale nel riciclaggio dell’E-Waste, solamente il 42,5% dei rifiuti elettronici viene ufficialmente registrato come raccolto e riciclato, e la mancanza di consapevolezza pubblica impedisce ai Paesi di sviluppare economie circolari per le apparecchiature elettroniche.

In un messaggio dedicato per l’edizione 2019 della Giornata internazionale dei rifiuti elettronici, Karmenu Vella, l’allora commissario dell’UE per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, ha espresso il suo sostegno alla Giornata internazionale dei rifiuti elettronici, dicendo:

“Tutte le attività che richiedono luogo in tutto il mondo durante questa giornata mostra che i rifiuti elettronici sono un grosso problema e cosa possiamo fare per ridurre, riutilizzare e riciclare. I rifiuti elettronici sono davvero un grosso problema. È il flusso di rifiuti in più rapida crescita a livello globale. 3-4% all’anno. Dobbiamo agire rapidamente e con decisione per affrontarlo “.

Karmenu Vella

Ecco perché, sostengono gli organizzatori del WEEE Forum:

“i consumatori sono figure chiave per la crescita dei sistemi di riciclaggio dei rifiuti elettronici e noi abbiamo grandi speranze che questa campagna possa avere un enorme impatto sulle loro abitudini”.

Qui puoi trovare alcuni dei promotori di eventi in Italia: https://weee-forum.org/international-waste-country/it/?year=%222020%22.

Info: https://weee-forum.org/

Commenta il tuo parere per economia-circolare è importante... GRAZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: