Uruguay: Plasticoin una valuta virtuale che dà valore ai rifiuti di plastica

Plasticoin è una valuta virtuale ecologica che dà valore di scambio ai rifiuti di plastica per stimolarne la pulizia, la classificazione e la consegna nei centri di raccolta.

Il sistema di ricompensa Plasticoin fornisce ai suoi partecipanti un numero di gettoni pari al peso e al tipo di plastica riciclata.

COME NASCE

Il Paese sudamericano costeggiato da spiagge è piuttosto popolare tra i turisti, il che ha portato ad un forte inquinamento delle spiagge.

L’ Uruguay soffre da anni di questo problema, e quando due ambientalisti e appassionati di criptovalute Nicole Wyaus e Juan Rivero hanno avuto l’idea, il governo è stato rapido ad agire.

Plasticoin, un progetto di economia circolare sostenuto dalla National Development Agency (ANDE).

L’ obiettivo di Plasticoin è promuovere i cambiamenti nel trattamento irresponsabile che diamo ai nostri rifiuti di plastica prodotti tutti i giorni, educando e premiandone un processo virtuoso.

COME FUMZIONA

Plasticoin coinvolge i propri utenti nel processo di riciclaggio, aggiungendo valore alla catena e aumentando i livelli di recupero.

Riesce a farlo pagando Plasticoins ai propri utenti in cambio del corretto smaltimento dei loro rifiuti di plastica domestici e anche di quelli raccolti sulle spiagge.

 I Plasticoins accumulati possono essere scambiati con vantaggi e promozioni con le aziende associate al progetto.

Attraverso una sinergia tra aziende, centri di raccolta e logistica organizzata, propone una gestione completa, dal momento in cui i rifiuti vengono generati al successivo riciclaggio.

Il progetto è partito a Gennaio nella località balneare, conosciuta come Piriapolis, ed ha subito riscosso un grande successo, solo dopo un paio di settimane  il team ha accumulato oltre 250 chilogrammi di rifiuti di plastica di vario genere e circa un migliaio di persone hanno partecipato all’iniziativa che a macchia d’ olio si è subito allargata in altre zone del paese.

Ai volontari viene corrisposto il valore di 100 plasticoins al kg mentre i resti di plastica raccolti in spiaggia sono valutati a 200 plasticoins per ogni chilogrammo ed infine, le microplastiche 400 plasticoins.

Le persone ricevono i nuovi plasticoins sui loro smartphone, il cui importo dipende dalla natura della plastica.

Le monete possono poi essere utilizzate in cambio di sconti e accordi con rivenditori selezionati (tra cui tagli di capelli, lezioni di yoga e surf o pizza e altri prodotti alimentari).

Si tratta di un uso piuttosto innovativo e unico per le criptovalute, che ha incuriosito molte persone in tutto il mondo.

E’ UNA CRIPTOVALUTA?

Attualmente, Plasticoin è una valuta virtuale simile alla valuta utilizzata nei videogiochi o in altri ecosistemi digitali e non è una criptovaluta supportata sulla piattaforma blockchain, ma è allo studio la possibilità di utilizzare la tecnologia blockchain per promuovere un modello organizzato dell’impatto ambientale reale, che può dare agli utenti un senso di proprietà dei rifiuti.

Sicuramente Plasticoin è un bell’ esempio di incoraggiare le persone a differenziare correttamente la propria spazzatura e a ripulire le spiagge, fornendo al tempo stesso un interessante incentivo.

Allo stesso tempo attraverso azioni di impatto ambientale, il programma promuove un’economia circolare, consentendo agli utenti di ottenere prodotti, servizi e sconti locali in valuta.

info: https://www.plasticoin.com.uy/

Commenta il tuo parere per economia-circolare è importante... GRAZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: