Bigthinx: intelligenza artificiale per migliorare la sostenibilità ambientale della moda.

Bigthinx è una startup deep-tech specializzata in Intelligenza Artificiale per la moda, la vendita al dettaglio e il fitness.

E’ ospitata all’interno del programma di accelerazione Startupbootcamp Fashion Tech a Milano (i cui partner sono Prada, PwC, Accenture etc).

Si tratta di un innovativo servizio di fitting online di abbigliamento, il tutto attraverso una app mobile che non richiede alcuna integrazione con le piattaforme pre-esistenti.

Attraverso due foto caricate sulla app si può trovare la taglia giusta delle varie marche in vendita su un sito e-commerce.

Ha una precisione pari al 95% ed attraverso queste foto, le reti neurali di Bigthinx creano un avatar virtuale personalizzato che attraverso l’impiego dell’intelligenza artificiale, sono in grado di ricreare digitalmente e istantaneamente i capi d’abbigliamento in 3D da qualsiasi immagine bidimensionale.

Questo processo consente di mostrare come questi capi apparirebbero indossati, adattandosi e simulando la loro vestibilità nella realtà.

Quindi non si tratta della proiezione del/la classico/a modello/a che indossa il capo ma, simula come realmente il tuo corpo indosserebbe il capo selezionato.

La startup potrebbe essere una risposta all’efficientamento dei costi, del numero dei resi e consentire di gestire meglio gli stock e le stesse vendite. Può essere una risposta anche agli obiettivi di tipo ambientale e sostenibile, in quanto può ridurre l’impatto della logistica e la distruzione dell’invenduto.

La società ha vinto il primo premio Awards.ai per il “Best Use of AI in Fashion” lo scorso Ottobre 2019, presso un evento svoltosi a Londra.

LA STORIA

Chandralika Hazarika e Shivang Desai, i due fondatori, hanno entrambi conseguito lauree ed MBA e lavorato con altre startup prima di iniziare l’esperienza con Bigthinx.

Desai è un imprenditore seriale con esperienza nella gestione di quattro startup, mentre Hazarika è fashion designer e possiede il suo marchio di moda.

Hazarika afferma: “La vendita al dettaglio di moda è un settore dinamico con un enorme potenziale di miglioramento: nei processi, nel coinvolgimento dei clienti, nelle vendite e-commerce etc. Nel 2019, solamente nel mercato Statunitense si sono verificate perdite pari a 309 Miliardi di Dollari di vendite potenziali, a causa
dell’alto volume di resi di abbigliamento online. Un impatto importante, se si pensa che l’84% di tutti i resi vengono smaltiti tramite inceneritori o condotti in discariche. Tutto ciò comporta un enorme impatto ambientale, che di fatto si contrappone agli obiettivi di sostenibilità. Inoltre, il settore moda fino ad oggi è stato solo relativamente esposto a fenomeni di reale innovazione, soprattutto nell’ambito della vendita e-commerce ed in particolare nella fascia del lusso.

A settembre 2019, Bigthinx ha lanciato il nuovo servizio Lyfsize, un’applicazione che esegue scansioni del corpo umano da due immagini prese dal proprio smartphone.

Questa soluzione innovativa ha immediatamente riscosso un enorme interesse ed è stato adottato da clienti in Svezia, Finlandia ed India in ambito moda lusso, ecommerce, nuovi stili di consumo quali affitto di abiti e vendita di abbigliamento usato, note agenzie di model management e persino distributori di uniformi e abbigliamento da lavoro.

Desai afferma: “La vendita in negozio offre vantaggi tangibili rispetto a quella e-commerce: dimensioni, aspetto, funzionalità e prove. Tuttavia, anche lo shopping online ha i suoi vantaggi: semplicità, scelta e scoperta. Per colmare il divario tra queste due dimensioni, occorre combinare la semplicità e la varietà dello shopping online con i vantaggi dello shopping fisico. Il vantaggio della scansione su mobile del proprio corpo è che fornisce informazioni che vanno oltre le semplici misurazioni del corpo. Infatti, i dati sulla forma del corpo dei clienti sono un vero asset, possono essere ampiamente interpretati per consentire ai marchi di abbigliamento di offrire personalizzazioni di massa, taglie intermedie e produzione ottimizzata “.

Questa soluzione consente di ottenere efficacemente la maggior parte dei vantaggi dello shopping in negozio quando si acquista online, abbattendo così le barriere che incontravano molti potenziali acquirenti che in precedenza non si fidavano, perché si sentivano a disagio ad acquistare sul canale e-commerce.

L’attuale emergenza coronavirus e l’incertezza che lo circonda possono ora diventare un’opportunità per tutti quei marchi che stanno perdendo traffico in-store e di conseguenza vendite.

E’ un’occasione per iniziare a vendere prodotti direttamente ai consumatori online. Senza sacrificare nessuno dei vantaggi dello shopping fisico, i consumatori possono ora fare l’esperienza di vedere come starebbero con i capi selezionati e come
questi si adatterebbero alla loro figura.

Questa soluzione amplifica l’esperienza del consumatore, sviluppando
contemporaneamente nuovi ed efficaci canali di vendita e consentendo di rispettare gli obiettivi di sostenibilità ambientale.

Info: www.bigthinkx.com

info@bigthinkx.com

Unisciti a 302 altri iscritti

Commenta il tuo parere per economia-circolare è importante... GRAZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: