PACKTIN: Valorizza i sotto prodotti dell’ industria agroalimentare

La start up è nata come spin-off dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il progetto di economia circolare reimmette nel processo produttivo materia prima di recupero.

Packtin valorizza i sottoprodotti dell’ industria agroalimentare (bucce di arancia, mela, pomodoro, polpa di barbabietola etc.) scomponendoli nelle loro materie prime principali (fibre, vitamine, oli essenziali, ecc.), che possono essere riutilizzati sul mercato con un alto valore aggiunto.

Quello che per molti è scarto, per Packtin è materia prima da cui ricavare sostanze naturali per conservare e confezionare gli alimenti. Le loro soluzioni sostengono e aiutano l’industria agroalimentare a diventare più green, ecologica. Tutti i prodotti sono sicuri e salutari per il consumatore, grazie alla materia organica con cui sono realizzati che permette di aumentarne la shelf-life.

Modello di Economia Circolare

1 RECUPERO SCARTI

Il 20% degli sprechi alimentari si genera durante i processi di trasformazione, stoccaggio e trasporto: aumentando la shelf-life (vita del prodotto mantenendo intatta la qualità ) degli alimenti si può diminuire la quantità dei rifiuti generati.

2 SCOMPOSIZIONE MATERIE PRIME

Le molecole naturali ricavate dal processo di estrazione hanno un azione positiva sulla conservazione e sulla protezione degli alimenti freschi, comparabile o talvolta superiore a quella dei polimeri di sintesi.

3 PRODUZIONE PRODOTTI PACKITN

Film, packaging, detergenti green, coating e gel per carni e prodotti ortofrutticoli con proprietà antimicotiche e antifungine, inodori e insapori (non percepibili all’ olfatto del consumatore).

Info: sito internet Packtin

Unisciti a 276 altri iscritti

Commenta il tuo parere per economia-circolare è importante... GRAZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: