“ECONOMIA CIRCOLARE IN ITALIA” – la filiera del riciclo asse portante di un’economia senza rifiuti

Il 29 novembre, a Roma è stato presentato il libro “L’Economia Circolare in Italia – la filiera del riciclo asse portante di un’economia senza rifiuti“, è questo il titolo della ricerca, curata da Duccio Bianchi promossa dal Gruppo di Lavoro Riciclo e Recupero del Kyoto Club e commissionato dal comparto del riciclo degli imballaggi composto da CONAI, CIAL, COMIECO, COREPLA, RICREA e il settore idrico rappresentato dal Gruppo CAP., che racconta di un’Italia dove l’economia circolare sta diventando un settore sempre più competitivo: 575 mila lavoratori e un fatturato che supera gli 88 miliardi di fatturato (con 22 miliardi di valore aggiunto ovvero l’1,5% del valore aggiunto nazionale) l’ equivalente dei più importanti settori industriali del nostro paese tipo l’ intero settore energetico.

Si tratta di un primo vero e proprio bilancio sull’economia circolare in Italia che dimostra come l’Italia sia leader in Europa per circolarità di materia, produttività delle risorse, e per il tasso di riciclo dei rifiuti. Il riciclo di materia seconda nell’economia italiana comporta un risparmio potenziale di 21 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio e di 58 milioni di tonnellate di CO2. Si tratta di valori equivalenti rispettivamente al 12,5% della domanda interna di energia e al 14,6% delle emissioni. Sono tutti numeri che dimostrano che l’Italia è uno dei pionieri dell’economia circolare. In Italia, nel 2017 è stato avviato a riciclo il 67,5% dei rifiuti di imballaggio, per un totale di 8,8 milioni di tonnellate, valore in crescita del 3,7% rispetto al 2016.

Il problema da risolvere è che a fronte degli ottimi risultati raggiunti dall’economia circolare nazionale, non c’è una strategia nazionale che riesca a mettere a frutto le potenzialità del Paese. La speranza, secondo economia-circolare.info è che il governo tenga conto delle capacità del nostro paese e che riesca a fare da coordinatore tra tutti gli operatori del settore, dalla quale potrebbe trarne vantaggio sia a livello economico, occupazionale e ambientale.

Formato Kindle Copertina flessibile

Michele De Feo
www.economia-circolare.info
micheledefeo@economia-circolare.info

Commenta il tuo parere per economia-circolare è importante... GRAZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: