Settimana Europea Riduzione Rifiuti 2018: dal 17 al 25 novembre

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) torna per la sua decima edizione dal 17 al 25 novembre 2018 con un nuovo tema centrale: “I rifiuti pericolosi“.

Il lancio di questa decima edizione è avvenuto ad opera del Comitato promotore nazionale della SERR formato da CNI Unesco, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, Anci, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente e AICA con l’aggiunta del nuovo membro rappresentato dalla Regione Sicilia. E.R.I.C.A. Soc. Coop. e Eco dalle Città figurano, invece, come partner tecnici.

 

Per partecipare attivamente alla SERR 2018 sarà possibile iscriversi tramite il sito www.ewwr.euper registrare la propria azione a partire da sabato 1 settembre fino a mercoledì 31 ottobre.

Quest’anno il focus tematico è rappresentato dai rifiuti pericolosi, intesi come scarti contenenti elementi dannosi (quali parti infiammabili, esplosive o tossiche) per la salute delle persone e per la salvaguardia dell’ambiente.

Prevenire e gestire questi rifiuti, presenti in numerosi prodotti come cosmetici, batterie, vernici, pesticidi, lampadine e RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) è diventato fondamentale per evitare rischi.

Basti pensare che, secondo i dati dell’EEA (Agenzia Europea dell’Ambiente), ogni cittadino europeo produce circa 200 kg di rifiuti pericolosi annualmente con l’impiego di prodotti di uso domestico.

Per avere ulteriori dettagli sulla SERR 2018 è possibile scrivere a serr@envi.info o seguire la pagina Facebook dedicata insieme agli hashtag della campagna #EWWR18 #SERR18 e#TimeToDetox.

Guarda le azioni del 2018 sulla mappa.

 

http://www.ewwr.eu/it

 

 

3 Risposte

  1. Pino Evangelista ha detto:

    Pensare globalmente…agire localmente ! Beppenewsit.wordpress.com

    • micheledefeo ha detto:

      Grazie Pino Evangelista hai proprio ragione, dobbiamo incominciare ad agire. La speranza di ECONOMIA-CIRCOLARE.INFO è quella di coinvolgere le persone ad informarle su argomenti che ci riguardano da vicino, riguarda il nostro futuru e quello dei nostri figli. E’ meglio non aspettare potrebbe essere troppo tardi. @ CircolareInfo

  2. Pino Evangelista ha detto:

    Grazie Michele, saluti da beppenewsit.wordpress.com

Commenta il tuo parere per economia-circolare è importante... GRAZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: